Pianetamutuo.it

MUTUO 600 MILA EURO

Quando si richiede un mutuo di 600 mila euro, bisogna definire quale sarà la destinazione economica dell’importo e l’utilizzo a cui esso è destinato.

- Quando si richiede un mutuo di 600 mila euro?

Un mutuo di 600 mila euro, rappresenta una concessione di credito davvero grande, proprio per questo motivo gli iter burocratici d’affrontare diventano più importanti e lunghi. Quando si decide di richiedere un mutuo, bisogna sempre specificare la natura e la destinazione economica a cui si vuole destinare tale importo, questo avviene perché gli istituti di credito vogliono assicurarsi che, per ipotesi, l’affare che state andando a realizzare sia effettivamente un buon affare e se affidarvi quella cifra sarebbe una scelta prudente.

- Chi può richiederlo?

Per richiedere questa cifra bisogna essere in possesso di requisiti più superiori rispetto a quelli che si richiedono per l’erogazione di un normale prestito creditizio. Il soggetto in questione deve possedere delle buone basi finanziarie, tale per cui da garantire la restituzione del capitale con in aggiunta gli interessi, come stabilito da contratto; avere un buon stipendio mensile che permetta al soggetto di attingere a questa fonte creditizia, dichiarazione dei redditi e immobili di proprietà da eventualmente poter fornire a garanzia e ipotecare. Infine il soggetto richiedente non deve aver avuto in passato “cattive condotte”, risultando nella centrale dei rischi come un cattivo pagatore o debitore insolvente per debiti passati. In questo caso l’istituto di credito non erogherà la cifra.

- A quali condizioni?

Il mutuo 600 mila euro può essere anche paragonato ad una sorta di fusione tra un prestito ed un mutuo, per alcune caratteristiche che lo contraddistinguono. Le condizioni contrattuali vengono stabilite ad ante nella stipula del contratto e mantenute invariate post la sua stipula. Le condizioni contrattuali possono variare a seconda delle esigenze e delle scelte intraprese tra soggetto cedente e soggetto richiedente. Bisogna determinare e valutare il tasso offerto dalla banca, nonché il costo del finanziamento stesso, la durata di rimborso del mutuo (quindi delle rate) e le spese relativi ai costi per la stipula del contratto, come: le perizie, l’istruttoria, l’assicurazione, etc. Il richiedente dovrà anche valutare quale tipologia di tasso d’interesse gli stanno offrendo, tenendo in considerazione il parametro di riferimento, quale lo spread, euribor o il BCE per quanto riguarda tassi di interesse variabili oppure ancora il tasso IRS se il tasso di interesse fosse fisso.

Mutuo 600 mila euro aggiornato il 05 Aprile 2017


Vai alla home:Pianeta Mutuo

mutuo 600 mila euro